Mimesis eLIT
la collana dedicata ai talenti della narrativa europea
Please select a page for the Contact Slideout in Theme Options > Header Options

Chi siamo

Chi siamo

La casa editrice Mimesis nasce come associazione culturale nel 1987, su iniziativa di Pierre Dalla Vigna, con lo scopo di raccogliere e diffondere le idee che animano la riflessione italiana ed europea. Pur mantenendo la sua attitudine filosofica, Mimesis espande presto i confini dei propri interessi alle scienze umane e alla letteratura. Nel 2006, con Luca Taddio, che affianca Pierre Dalla Vigna nella direzione editoriale, Mimesis sviluppa ulteriormente le sue potenzialità, dando vita alla societa MIM Edizioni Srl.

Lo stretto rapporto con il mondo universitario e la costante esplorazione di nuovi ambiti d’indagine hanno portato la casa editrice a dotarsi di un vasto catalogo, che oggi sfiora i 4.000 titoli, organizzati in collane, molte delle quali sottoposte a valutazione rigorosa attraverso peer review. Pur mantenendo una produzione di attestato valore scientifico, la vocazione di Mimesis per il pensiero libero e indipendente ha garantito ai suoi autori di esprimersi con la massima autonomia. Oggi il gruppo Mimesis riunisce realtà culturali diverse: dalla casa editrice Jouvence, dedita alla storia, alla letteratura e alla riflessione interculturale, alle case editrici Éditions Mimésis e Mimesis International, attive rispettivamente sul mercato francese e anglosassone (UK/ USA).

Di recente Mimesis ha creato una sezione dedicata alla progettazione europea, MIM EU, con lo scopo di accogliere le esigenze dettate dalla realtà socio-economica odierna, sempre più dinamica e globale. L’offerta culturale della casa editrice comprende inoltre la pubblicazione di riviste plurilingui, distribuite in Italia e all’estero, e di “Scenari”, settimanale online e quadrimestrale cartaceo dedicato all’approfondimento di temi politici, economici e culturali.

Il Premio Letterario Europeo

The aim of the European Union Prize for Literature is to put the spotlight on the creativity and diverse wealth of Europe’s contemporary literature in the field of fiction, to promote the circulation of literature within Europe and encourage greater interest in non-national literary works. The works of the selected winners (one winning author per country participating in the Prize on a rotation basis) will reach a wider and international audience, and touch readers beyond national and linguistic borders. The Prize is financed by the Creative Europe Programme of the European Union whose three main objectives are: to promote cross-border mobility of those working in the cultural sector; to encourage the transnational circulation of cultural and artistic output; and to foster intercultural dialogue.

Selection process
The winning authors are selected by qualified juries set up in each of the 12 countries participating in the 2015 award. The nomination of candidates and the final selection of one winner in each country took place between October 2014 and February 2015. The new emerging talents were selected on the basis of criteria stipulated by the European Commission and fulfil in particular the following requirements: • Be a citizen of one of the 12 selected countries • To have published between 2 and 4 books of fiction • The winning books should have been published during the five years before the Prize Juries Jury members are appointed by national members of EIBF, EWC and FEP. National juries are composed by a minimum of 3 and a maximum of 5 members. The jury reports were delivered in the national language, and in English or French translation, justifying the jury’s choice and providing relevant information on the winner and his/her work.

La collana “eLIT”

Abbiamo chiamato questa collana letteraria eLIT per diverse ragioni. La prima è che si pubblicheranno opere letterarie europee. La seconda è che si darà particolare spazio ai romanzi vincitori dell’European Union Prize for Literature che ogni anno viene assegnato dalla Commissione Europea. In terzo luogo perché pensiamo che la creazione letteraria sia elitaria. La nostra impresa vuole essere così un triplice tributo: all’Europa, al suo premio letterario più rappresentativo, alle nuove élite letterarie europee. In un momento storico in cui l’Europa e i suoi valori plurisecolari sono messi in crisi dall’esterno e dall’interno, il nostro gesto desidera inoltre contribuire alla riflessione sulle radici della democrazia europea. Una vera democrazia, infatti, è tanto più forte quanto più è in grado, attraverso un sistema culturale aperto a tutti, di sradicare l’ignoranza (con la quale dobbiamo fare i conti nel corso di tutta la vita) in modo da rendere accessibili le grandi opere letterarie. Riconoscere e rivolgersi alle nuove élite letterarie europee non significa perciò né arroccarsi sui valori espressi da poche persone, ma neppure cadere nella trappola della cultura di massa che, in assenza di gerarchie, dà ragione a tutti. La grande letteratura non è democratica: è l’accesso a essa che deve esserlo. La democrazia non è qualcosa che si ottiene in modo gratuito, assecondando la mediocrità. Al contrario, è uno sforzo costante, un atto esigente di lucidità e di immaginazione, qualcosa di molto simile alla stessa creazione letteraria. Democrazia e letteratura sono entrambe un dialogo infinito tra i pochi e i molti, tra i più forti e i più deboli, tra le grandi e le piccole nazioni. Tuttavia, si tratta di un dialogo dove non vince il più forte, ma il più diverso. Per questa ragione, infine, la nostra collana non sarà attenta solo alle grandi tradizioni linguistiche e letterarie d’Europa. Esplorerà con particolare interesse, alla luce della nuova situazione storica nata dopo la caduta del muro di Berlino e del successivo allargamento del territorio europeo, quei paesi dell’Europa centrale e orientale, spesso non molto popolati, spesso travolti dalla Storia, le cui voci e le cui élite ancora si battono per instaurare un dialogo tra letteratura e democrazia. E lo farà con uno sguardo nuovo.

BITES – Books, Italian and an European society

Il progetto Books, Italian and European society – BITES nasce grazie al cofinanziamento della Comunità Europea attraverso il programma quadro “Europa Creativa” che si pone come obiettivi la promozione e la salvaguardia della diversità linguistica e culturale europea e il rafforzamento della competitività del settore culturale e creativo al fine di promuovere una crescita economica intelligente, sostenibile e inclusiva.

Nello specifico, il progetto proposto da Mimesis consiste nella creazione di una nuova collana intitolata “ELIT” dedicata ai vincitori dell’European Union Prize for Literature – EUPL. Novità assoluta nel settore delle letterature comparate, la collana Elit esordisce con la traduzione in lingua italiana entro il 2016 di ben nove romanzi provenienti da nove diversi paesi selezionati tra i vincitori del premio nelle passate edizioni. Il lettore italiano avrà dunque a disposizione uno spaccato altamente significato dei nuovi fermenti letterari provenienti dai paesi europei, diversi dei quali di lingua slava, i cui protagonisti sono Autori di una nuova generazione, quasi tutta formatasi in un’Europa post 1989 e perciò proiettati decisamente verso il futuro culturale europeo, anziché restare nostalgicamente ancorati al passato.

L’obiettivo del progetto è dunque quello di valorizzare l’EUPL, stimolando un ampio dibattito attorno alla più viva e promettente cultura creativa letteraria europea, la sua evoluzione in atto e le sue prospettive future.

Accanto all’opera di traduzione e pubblicazione dei volumi selezionati, il progetto prevede inoltre l’attivazione di una serie di iniziative di distribuzione e promozione volte a garantire la massima diffusione della collana e a stimolare un accattivante e innovativo dibattito culturale sui suoi contenuti.

Un Comitato Scientifico e un Laboratorio Interculturale avranno il compito di mantenere viva l’attenzione sui temi della cultura creativa letteraria europea in ottica comparatistica, sia attraverso contributi e interventi teorici fruibili online, sia organizzando incontri pubblici all’interno delle principali fiere del settore.

Il progetto si inserisce in una strategia editoriale pluriennale e di lungo periodo dedicata alla cultura letteraria europea che vedrà l’arricchirsi della collana anche con importanti classici della letteratura europea che entreranno in positiva dialettica con le emergenze più fresche e vincenti che il progetto BITES ha cominciato a mettere a disposizione del lettore italiano.